<span id="view:_id1:_id2:computedField5" class="xspTextComputedField">Unternehmerverband S&uuml;dtirol - Assoimprenditori Alto Adige</span>
23/09/2020
Mauro Chiarel (Tangram Srl) confermato Rappresentante comprensoriale





La zona industriale di Bolzano Sud, la mobilità, il piano rumore e la tariffa rifiuti, i rapporti con il Comune e quelli con l’università e con le scuole sono stati i temi centrali su cui si è concentrata l’attività del Comprensorio Bolzano Città di Assoimprenditori negli ultimi quattro anni. Il Comprensorio conta 153 imprese associate per un totale di quasi 15.000 occupati, ovvero oltre il 20 per cento dell’intera occupazione dipendente all’interno del Comune di Bolzano. A rappresentarle per i prossimi quattro anni sarà Mauro Chiarel (Tangram Srl), confermato alla guida del Comprensorio assieme al suo Vice, Martin Atzwanger (Atzwanger Spa).

L’assemblea comprensoriale che si è svolta nei giorni scorsi presso la sede di Assoimprenditori Alto Adige è stata dedicata al tema della mobilità. “Il capoluogo ha bisogno di soluzioni urgenti. Infrastrutture strategiche come la variante alla Statale 12 e interventi più veloci come il raddoppio della corsia di accesso a MeBo/A22 dalla rotonda di via Einstein all’altezza del distributore Agip vanno progettate e realizzate in tempi brevi”, la richiesta avanzata da Chiarel.
Ospite dell’Assemblea l’Assessore provinciale alla Mobilità, Daniel Alfreider, che ha assicurato massima attenzione verso le esigenze di Bolzano: “Abbiamo già individuato il tracciato per il progetto per il tunnel sotto Monte Tondo e gli interventi per migliorare la viabilità in zona industriale partiranno a breve. Sugli altri grandi progetti decideremo insieme appena ci sarà chiarezza sulla concessione A22. Nel frattempo, uno dei nostri obiettivi è far sì che chi si reca a Bolzano lo faccia anche con mezzi alternativi e non solo in auto. Ricordiamoci infatti che oltre il 70 per cento del traffico è generato dalle macchine e non dai camion e che è più facile spostare su rotaia il trasporto persone che non il trasporto merci”.

Accanto alle infrastrutture, sarà decisivo l’investimento sui giovani. “Possiamo contare su numerose imprese leader che offrono posti di lavoro altamente qualificati e di grande attrattività. Far conoscere a ragazze e ragazzi queste opportunità è l’obiettivo della rafforzata collaborazione con la Libera Università di Bolzano e con le scuole medie e superiori”, ha spiegato Chiarel.
Di giovani ha parlato anche il Vice-Presidente di Assoimprenditori con delega ai Comprensori, Heiner Oberrauch: “L’Europa ci sta dando una grande mano attraverso il recovery fund, ma dobbiamo essere molto responsabili nell’utilizzare i fondi a disposizione investendoli su progetti per il futuro dei nostri giovani. Gli effetti della crisi ci accompagneranno ancora a lungo e per ripartire sarà decisivo puntare sulle imprese: solo un’economia che funziona è in grado, attraverso occupazione e creazione di valore, di generare le risorse necessarie il finanziamento dei servizi sociali”.

Con Chiarel e Atzwanger completano il Comitato Comprensoriale di Bolzano Città Vinicio Biasi (Microgate Srl), Georg Ebner (Athesia Druck Srl), Gianpaolo Guglielmi (Horizon Srl), Evelyn Kirchmaier (Markas Srl), Andreas Koler (Alpewa Srl), Michele Libori (Bel Srl), Luis Plunger (ACS Data Systems Spa) e Mauro Santini (Santini Servizi Srl).





1Primo piano
  INGRANDISCI







© Unternehmerverband Südtirol 2020